• Una donna inserisce un gilet ad alta visibilità all'interno uno scaffale

    Quando si ha la “stoffa giusta”

    Santa Gemma è il progetto di inclusione lavorativa nato con il supporto di Coopservice e Servizi Italia. Ce lo racconta Giovanni Cilenti, Amministratore Unico Ekolav S.r.l.

Santa Gemma

“Tutto questo ha trovato terreno fertile perché facciamo parte di un grande Gruppo in cui ho sempre visto l’apertura alle cose nuove, una sensibilità.”

Giovanni Cilenti

“Per vivere, per essere contenti, abbiamo bisogno di stimoli, di auto soddisfazione, di obiettivi: il progetto Santa Gemma è questo. 

Dà opportunità a giovani adulti un po’ messi da parte. Perché, lo sappiamo, dopo la scuola c’è un po’ di vuoto: i ragazzi vengono presi e inseriti nelle aziende ma perché c’è un obbligo. 

Difficilmente entrano nel processo produttivo come attori veri.”

Il progetto Santa Gemma prende vita a Lastra Signa, a pochi km da Firenze, dove sorge EKOLAV Srl, una lavanderia industriale partecipata da SERVIZI ITALIA Spa, leader nazionale del lavanolo sanitario. Qui i giovani con ritardo cognitivo vengono formati e assunti, diventando parte dell’organico!

“Il ragazzo viene visto non come un peso, ma come una risorsa. (...) “Gli operatori hanno accolto positivamente  e supportato con gioia l’iniziativa. Questo esperimento ha una positività sia da parte di chi ne usufruisce, sia da parte di chi ospita questi giovani.”

E la stimolazione cognitiva continua anche nel dopolavoro, a casa, nella routine delle azioni quotidiane:. Un esempio? Come fare una lavatrice. E se il bucato viene rosa, meglio: perché nella vita, o si vince, o s’impara!

Obiettivi Agenda 2030
Dimensione
E
S
G
AZIONI
STORIE CORRELATE